Per Livorno Insieme sullo SPORT: AIUTO ALLE FAMIGLIE e SOSTEGNO alle Associazioni Sportive Dilettantistiche

Per Livorno Insieme sullo SPORT: AIUTO ALLE FAMIGLIE e SOSTEGNO alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ma anche incentivi e sgravi per le ristrutturazioni degli impianti.

1. Massimo sostegno alle associazioni sportive impegnate con progetti sociali.
2. Si’a bandi pubblici di sostegno alle associazioni per permettere, anche a chi E’PIU’IN DIFFICOLTA’, di accedere alle varie discipline sportive.
3. Si’alla stretta collaborazione con le scuole, per un’offerta ampia e strutturata dei servizi.
4. Un piano di ammodernamento progressivo degli impianti pubblici e sgravi per le ristrutturazioni dei privati grazie ai nuovi incentivi nazionali.

Chiave fondamentale per aiutare la crescita delle nuove generazioni ed importante strumento di coesione, lo sport deve essere al centro di un impegno importante per dotare Livorno di strutture sempre più adeguate, garantendo accessibilita’ anche per le famiglie piu’disagiate.

Dalle piscine comunali alla questione della cittadella dello sport, la progettazione deve essere condivisa fra amministrazione e le societa’sportive e serve il massimo impegno. Da favorire lo sport dilettantistico, le cui attività vanno valorizzate anche come strumento di coesione sociale. Non dimentichiamo poi di sostenere lo sport per chi è portatore di disabilità.
Serve inoltre una nuova visione delle tradizioni sportive cittadine, con la ricostruzione nei quartieri del loro legame con il Palio.
Molti impianti sportivi a Livorno hanno bisogno di interventi, non solo lo stadio, che certo è importante. Migliorare gli impianti sportivi significa regalare degli ambienti migliori e più sicuri, dove i nostri bimbi facciano sport e si divertono. Nelle convenzioni di gestione, anche l’amministrazione Comunale oltre al Contributo di gestione, deve assicurare un minimo di interventi straordinari. Le scuole, soprattutto quelle che non hanno palestre ed idonei spazi da dedicare allo sport, vanno interfacciate alle realtà sportive presenti sul territorio. Da prevedere nel bilancio ordinario del Comune la riqualificazione completa di 4/5 piccoli impianti sportivi l’anno la’dove non si puo’pensare che tutti gli interventi di ristrutturazione siano solo a carico di chi gestisce queste strutture.
Un piano di ammodernamento progressivo degli impianti pubblici, compreso lo stadio, e sgravi per le ristrutturazioni dei privati grazie ai nuovi incentivi nazionali, sono fra gli obiettivi primari.