La nuova strategia rifiuti di AAMPS


UN MEGA-CAPANNONE PER RICICLARE RIFIUTI AL CENTRO dell’area RESIDENZIALE di via Cattaneo.
Il Comune avvia a meno di due mesi da fine mandato la realizzazione di UN CAPANNONE PER IL RICICLO IN ZONA STADIO grazie ai proventi dell’inceneritore fatto funzionare a pieno regime e ben lungi dal venire spento. Ci sembra una presa di giro: le tavole del piano strutturale fanno rientrare l’area della stazione ecologia fra i “grandi parchi pubblici”. Quindi mentre gia’la stazione ecologica presente creava problemi, ora si aggiunge un intero capannone.Se fosse stato chiaro che al centro dell’area fra lo stadio e la Rosa non solo era confermata la presenza della stazione ecologica, ma addirittura il suo ampliamento con un mega capannone (mentre decine di capannoni vuoti ed abbandonati rimangono inutilizzati in citta’), FORSE, in fase di osservazione, qualche cittadino avrebbe potuto sentirsi in diritto di chiedere chiarimenti. Purtroppo, essendo la documentazione delle tavole tutta coerente e di colore verde, in linea con la destinazione “grandi parchi”, nessuno si è accorto di nente. Ricordiamo: dopo quasi 9 anni (!!) dall’incarico a Cagnardi finalmente esce il nuovo Piano Strutturale con tanto di incontri informativi; gli atti ed i documenti esprimono alla città chiaramente quale sia la destinazione dell’area ed indicano che ogni previsione deve essere finalizzata al miglioramento ed alla costruzione della cittadella dello sport, (il bollo è “Grandi Parchi Pubblici”) e poi, quasi contemporaneamente, vista la necessità di sistemare la stazione ecologica a sud della città, si pensa non ad una nuova collocazione ma al suo ampliamento, in peno contrasto con quanto previsto nel Piano Strutturale appena approvato!!Da mesi solleviamo la questione inascoltati e, purtroppo, aggiungiamo, non e’stata la sola anomalia di investimenti a cui questa giunta sta costringendo Aamps, dall’assunzione a tempo indeterminato di un direttore esperto di trasporti, all’affidamento ad Aamps della gestione dei cimiteri: tutte iniziative che niente hanno a che fare con il piano di concordato o con una buona gestione, per cui sappiamo il commissario ha specificamente richiamato all’ordine il Comune, una gestione che lascera’dei problemi non indifferenti alla nuova giunta ed a cui si aggiunge questo nuovo, sconclusionato progetto.
Per Livorno Insieme – Gruppo Urbanistica.

#EnjoyRespectLivorno