IL PORTO

Per Livorno Insieme – Il porto, risorsa per la città, deve tornare ad esserne motore di sviluppo ma in modo da tutelare anche l’ambiente e la salute. Faremo chiarezza sulla coerenza del piano regolatore del porto, sugli impegni assunti per i nuovi investimenti ma anche sugli impatti ambientali e la salute. Uno sviluppo coerente con la città è necessario e per questo va definitivamente chiarita l’annosa questione dei conflitti nelle aree retro portuali. Oggi assistiamo agli ultimi atti di una lunga pianificazione che vede come unica possibilità per la parte sud del porto, l’affidamento di tutte le attività ad una società di cantieristica da diporto che ha fatto del porto Mediceo il proprio porto turistico inibendo l’attività dei grandi cantieri. Oggi dopo anni di immobilismo emerge il caos del sistema delle concessioni ed il lassismo con cui è stato per anni gestita la questione della pianificazione, condizioni che ha addirittura portato alla sospensiva per anni del completo affidamento della gestione della porto 2000. Serve un tavolo permanente di confronto ed un’azione coordinata anche con la collaborazione della Regione perché il porto divenga davvero motore economico della città ma anche elemento di crescita turistica, urbana e commerciale per il water front della città.