A RISCHIO IL PALIO DELL’ANTENNA. SEVE UN SINDACO CHE SI OCCUPI DEL RAPPORTO PORTO-CITTA

A RISCHIO IL PALIO DELL’ANTENNA, SEVE UN SINDACO CHE SI OCCUPI DEL RAPPORTO PORTO-CITTA’: Oggi una delegazione della Lista civica di Per Livorno Insieme (insieme, con Barbara La Comba, c’erano Mirko Marraccini, Claudio de Simoni Franco Sumberaz), ha incontrato la direzione del Consorzio Nautico. Le priorita’che condividiamo. Accessibilita’alla Meloria dove gli accessi vanno correttamente regolamentati ma garantendo la fruibilita’nelle aree che invece vanno messe in sicurezza anche sul Molo Nuovo e alla Veglia, vanno previsti costi correttamente proporzionati ai servizi offerti ai circoli per quanto riguarda la rimozione dei rifiuti, mentre diciamo no al trasferimento in Darsena Nuova a costi decuplicati per i cittadini e si alla Bellana, ma nella versione piu’adeguata a dare risposte alle necessita’effettive della nautica. Intanto la concessione ad un privato firmata da Provinciali per la Darsena Nuova ha comportato un aumento dei costi per i circoli della Darsena al punto che loro pagheranno di fatto la totalità di investimenti per rendere la Darsena Nuova un porto turistico privato. Questo, se risolvera’ l’urgenza di spazi per permettere i lavori nel Mediceo, non spingera’certo ad investire in tempi rapidi sul porticciolo della Bellana. Barbara La Comba per prima ha denunciato una situazione che doveva essere chiarita molto prima, nell’interesse della Citta’. Il prossimo anno non sarà possibile neanche celebrare il Palio nella Darsena Nuova, oggi affidata senza vincoli ad un privato.
Serve un sindaco che si occupi direttamente del rapporto fra porto e citta’, questo compito non puo’ essere affidato dai cittadini, come un assegno in bianco, a forze e figure che oggi hanno portato, fra rinvii, procedure poco chiare, ritardi, alla situazione attuale.
Siamo inoltre convinti che non serva spostare le barche dai fossi per favorire il turismo, e che lo spostamento delle imbarcazioni non debba essere visto come semplice occasione di speculazione per pochi, ma come un momento fondamentale di pianificazione condivisa dello sviluppo della citta’.

PLI ha incontrato la direzione del Consorzio Nautico.